stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Birgi, esercitazione della Nato: 36 mila militari di 30 stati
AEROPORTO

Birgi, esercitazione della Nato: 36 mila militari di 30 stati

di
«Trident Juncture 2015», la più consistente dall’inizio del secolo con l’impiego di centoquaranta aerei e sessanta navi dell’alleanza

TRAPANI. Trentaseimila militari, trenta Paesi, centoquaranta aerei e sessanta navi. Sono i numeri della massiccia esercitazione della Nato – Trident Juncture 2015”, la più consistente dall’inizio del secolo - che prenderà il via oggi nell’aeroporto di Trapani Birgi, sede dalla base del 37° stormo dell’aeronautica militare. Lo scalo militare trapanese ospiterà soltanto le prime fasi dell’imponente esercitazione.

A Trapani saranno materialmente impegnati settecento militari, duecento dei quali stranieri. I cieli del Tirreno meridionale vedranno alzarsi in volo, da oggi fino al 6 novembre prossimo, trenta aerei tra caccia ed F16 (di stanza in Canada, Grecia e Polonia), nonché Amx, Eurofighter e Tornado. La Nato specifica che tutte le operazioni si svolgeranno sorvolando il mare aperto, lontano dai centri abitati. L’aeroporto sarà impegnato solo per decolli ed atterraggi. Nessuna interferenza con i voli civili del “Vincenzo Florio” di Birgi, contrariamente a quanto avvenne durante la crisi libica.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X