stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Peculato, condannato ex direttore del carcere di Marsala
TRIBUNALE

Peculato, condannato ex direttore del carcere di Marsala

di
Inflitta “in continuazione” con quella precedentemente subìta, e già definitiva, per falso ideologico

MARSALA. Per peculato d'uso, il Tribunale (presidente Sergio Gulotta, giudici a latere Moricca e Pierini) ha condannato a un mese di reclusione, nonché a un anno di interdizione dai pubblici uffici, l'ex direttore del carcere di Marsala Nicolò Raimondo. La condanna è stata inflitta "in continuazione" con quella precedentemente subìta, e già definitiva, per falso ideologico.

Sempre in relazione allo stesso fatto. Secondo l'accusa, che aveva chiesto una condanna a 9 mesi, Raimondo, il 19 marzo 2009, con altre due persone - e cioè l'ex comandante delle guardie del carcere, Giuseppe Bellomo, e l'ispettore della polizia penitenziaria Leonardo Giacalone, inizialmente accusati di peculato e truffa allo Stato (ipotesi di assenteismo), ma poi assolti - sarebbe andato a pranzo in un ristorante, a 11 chilometri dal centro cittadino, con l'auto in dotazione alla polizia penitenziaria. Per gli avvocati difensori Stefano Pellegrino e Maurizio D'Amico, però, "si trattava di un pranzo istituzionale".

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X