stampa
Dimensione testo
ASSOCIAZIONI

A Trapani, istituito un numero verde antiracket

di
Un servizio dedicato a commercianti, artigiani ed imprenditori incappati nel giro dell’usura o che hanno subito richieste estorsive da parte della mafia

TRAPANI. L’Associazione antiracket e antiusura Trapani, costituita nel gennaio del 2008 - per volontà di Confindustria, Api, Cia, Cna, Confartigianato, Confcommercio, Lega nazionale cooperative e mutue, Confcooperative, Provincia regionale, Confesercenti, Upia Casartigiani, gli ordini professionali di architetti, ingegneri, avvocati, dottori commercialisti; e ancora, Cgil, Cisl, Uil, Ugl - ha attivato lo Sportello di solidarietà ed ascolto.

«L’iniziativa, oltre ad incoraggiare le vittime di usura ed estorsione a denunciare, assicurando tutela legale, sia in sede giudiziaria che extragiudiziaria - si legge in una nota dell’Associazione - mira ad offrire ulteriori servizi per la soluzione dei gravi problemi economici e finanziari, per affrontare le situazioni di crisi delle piccole aziende, per sostenere relazioni sociali e familiari a volte compromesse.

«L’attivazione dello sportello - si legge sempre nella nota - è stata voluta in quanto l'Associazione ritiene che l’aiuto richiesto dalle vittime d’estorsione e, soprattutto, da quelle d’usura, richieda un approccio di tipo globale; può servire a poco infatti la soluzione di un problema quando restano irrisolte tante altre cause di malessere e di sofferenza».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X