stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Salemi, scoppia la «guerra della busiata»
LA POLEMICA

Salemi, scoppia la «guerra della busiata»

di
Associazione Centro Storico: «Quest’anno, il Comune ha preferito metterci da parte»

SALEMI. Le ottime busiate di Salemi della famosa "sagra", si insaporano di forti toni polemici.L'ultima edizione ,che ha visto una copiosa partecipazione, ma non superiore, secondo alcuni ,al 2014, ha suscitato alcune critiche da parte del Presidente della associazione "Pro centro storico città di Salemi", Salvatore Grillo che ha di fatto «inventato», questa manifestazione che va avanti, da oltre 10 anni.  Dal 2003 , infatti, i commercianti del centro storico si sono messi insieme , con l' obiettivo di creare un evento che riuscisse a portare tanta gente di fuori nel centro belicino.

Per anni l' associazione presieduta da Salvatore Grillo ha organizzato e profuso tanta energia per la buona riuscirà della manifestazione. Fino al tentativo di far diventare la sagra una festa di richiamo internazionale chiamandola «La Busiata , intreccio Mediterraneo». «Noi -spiega Grillo -abbiamo voluto la sagra della busiata , ed e' un progetto nostro, per allargare l'iniziativa al territorio. Quest' anno ,il Comune ha preferito metterci da parte, ma non si può usare un idea nostra e addirittura dimenticare tutto quello che abbiamo fatto .Nel 2013, l' iniziativa, -continua Grillo-ha visto oltre 10 mila presenze, con tantissime persone non salemitane. Nel 2014, c' stata anche molta gente , solo che alle 20,30 hanno rubato alcuni utensili della postazione creando molti problemi all' organizzazione. Sempre nel 2014 ,non c'è stato un congruo piano del traffico e i Vigili Urbani hanno sollevato 270 contravvenzioni , perché la gente non sapeva dove lasciare l' auto». Adesso, tra l' associazione e il comune soffiano venti di contenzioso legale per via dell' uso del nome.«Abbiamo diffidato il, comune -conclude Grillo-perché non possono usare la dicitura «intreccio mediterraneo» il progetto e' nostro. Infine mi piace aggiungere che quest' anno c'era meno gente degli anni passati e pochi i visitatori esterni».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X