stampa
Dimensione testo
IL CASO

Partita dedicata a figlioccio di Messina Denaro a Castelvetrano, "sbaglio in buona fede"

di

CASTELVETRANO. «Mi assumo tutta la responsabilità, per la scelta superficiale, di volere intestare il memorial all' ex dirigente rossonero Paolo Forte. Iniziativa presa in assoluta buonafede e senza altri fini». Queste le parole del presidente della Folgore, Gaspare Raineri, a margine di una intervista che risponde anche alle tante critiche mosse in questi giorni verso la blasonata società di calcio di Castelvetrano e che ha portato la comunità castelvetranese, ancora una volta, sui media nazionali.

«Ho solo ascoltato la richiesta del fratello Nino - aggiunge Raineri- guardando più all'aspetto sportivo e meno alle vicende giudiziarie legate alla vita di Paolo Forte. Ho sbagliato. Una superficialità che, però, non può mettere in discussione l'operato della società che in passato ha organizzato più volte iniziative per la legalità e contro la mafia e che educa centinaia di giovani alla cultura sportiva. Prendo l'impegno che a breve organizzerò un memorial di calcio in ricordo di tutte le vittime della mafia e inviteremo i magistrati, le autorità, le scuole e le associazioni impegnate nella lotta alla mafia. Una scelta consapevole e non per "par conditio" come qualcuno ha detto».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X