stampa
Dimensione testo
LA PROTESTA

La rabbia degli albergatori: l’acqua continua a mancare a Scopello

di

SCOPELLO. «A Scopello continua a mancare l'acqua», ha segnalato ieri Cinzia Plaia, presidente dell'Associazione Albergatori Castellammare - Scopello, indicando anche che la fontana da poco restaurata «è a secco». Quindi prosegue: «Mi chiedo come possiamo buttare l'acqua 365 giorni all'anno e ritrovarci in pieno agosto senza erogazione. Poi però magicamente a fine agosto, anche senza pioggia, tutto torna normale, i pozzi erogano e l' apertura delle valvole funziona. Che c'è che non va? Dove si inceppa il tutto?», conclude rivolgendosi al sindaco Nicolò Coppola, senza tralasciare il fatto che in quella zona, tra l'altro, non funzionano i collegamenti telefonici.

Il sindaco, per quanto riguarda il disservizio idrico, replica: «Purtroppo si è verificato un guasto alla pompa di sollevamento, che sarà sostituita domani (oggi per chi legge ndr). Quindi da martedì riprenderà la normale erogazione dell'acqua. Sul problema, invece, del servizio telefonico, il Comune si sta interessando. È un problema della Telecom». Proprio nei giorni scorsi l'amministrazione comunale aveva pubblicato la determina che attesta la propria intenzione di potenziare il servizio Internet a Scopello, attivando un abbonamento alla linea Adsl a mezzo tecnologia satellitare, denominato «Tooway-OpenSky», da affidare ad una società veneta, la Open Sky srl di Vicenza, per la durata di un anno e per una spesa di poco più di mille euro.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X