stampa
Dimensione testo
POLIZIA

Rissa tra immigrati a Marsala: tre arresti

La rissa, spiega la polizia di Marsala, è «probabilmente riconducibile alla rivalità tra le diverse etnie di appartenenza» e «a motivi legati alla pulizia» della stanza occupata nel centro di accoglienza

MARSALA. Tre immigrati africani ospiti del centro di accoglienza «Acos» di Marsala sono stati arrestati dalla polizia per rissa e lesioni aggravate. Sono due cittadini del Mali, Simbala Dambele, di 31 anni, e Zakaria Tounkara, di 39, e uno della Nigeria, Hope Efe Ugbodaga, di 20.

La rissa, spiega la polizia di Marsala, è «probabilmente riconducibile alla rivalità tra le diverse etnie di appartenenza» e «a motivi legati alla pulizia» della stanza occupata nel centro di accoglienza. Nella colluttazione, i tre si sono feriti alla fronte e alle braccia con dei coltelli. In un primo momento hanno rifiutato le cure mediche. Condotti davanti al Tribunale di Marsala per la «direttissima», dopo la convalida dell'arresto, hanno patteggiato una condanna a due mesi di reclusione ciascuno.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X