stampa
Dimensione testo
GUARDIA DI FINANZA

«Sigilli a una piantagione a Vita»: un arresto

di
Scoperto un impianto con circa trecento piante di canapa indiana: era stato realizzato in aperta campagna, occultato tra la fitta vegetazione

VITA. Una piantagione di canapa indiana, con trecento piante, è stata scoperta e sequestrata, a Vita, nella Valle del Belice, dai militari del Nucleo di polizia tributaria della Guardia di finanza di Trapani. Era stata realizzata in aperta campagna. Il gestore dell’impianto, occultato tra la fitta vegetazione, è stato arrestato. In flagranza di reato.

I finanzieri lo avrebbe sorpreso mentre era intento ad irrigare le piante. Ad accorgersi per primi della presenza della piantagione sono stati gli uomini della Sezione Aerea di Palermo. Durante una ricognizione aerea, infatti, hanno individuato strani filari di piante nei pressi del canale di un piccolo fiume. Il successivo esame delle foto scattate consentiva di comprendere, vista la particolare forma delle foglie a cinque punte, che si trattava di piante di marijuana. Veniva, pertanto, organizzato, di concerto con l’Autorità giudiziaria, un complesso dispositivo di contrasto finalizzato ad individuare, da terra, la piantagione e identificarne i responsabili.

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X