stampa
Dimensione testo
LUTTO

Il presidente Mattarella ai funerali della sorella

di
Il capo dello Stato, Sergio Mattarella, ha partecipato ai funerali della sorella maggiore stroncata da un ictus. Centro storico «blindato»

TRAPANI. Fermo davanti all’ingresso della chiesa. In silenzio. Il volto tirato, lo sguardo fisso sul feretro già sistemato sul carro-funebre. Il dolore del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che, ieri mattina a Trapani, ha partecipato ai funerali della sorella maggiore, Caterina di 81 anni, detta Marinella, stroncata da un ictus. Una città «blindata» ha accolto il Capo dello Stato che nell’arco di quattro giorni è venuto a Trapani per ben tre volte. La funzione religiosa, officiata dall’arcivescovo di Palermo, cardinale Paolo Romeo, è stata celebrata alla Cattedrale San Lorenzo, nella zona del centro storico.

Concelebranti, oltre al vescovo di Trapani Pietro Maria Fragnelli, l’arcivescovo di Monreale Michele Pennisi e il vescovo di Acireale Antonino Raspanti. Quest’ultimo ha tenuto l’omelia delle esequie per il forte legame personale che lo legava alla signora defunta e alla famiglia, un rapporto che era iniziato vent’anni fa quando era parroco ad Erice e che era proseguito a Roma per le intense relazioni di scambio culturale tra l’Arciconfraternita dei Siciliani a Roma (di cui Caterina Mattarella era stata anche priora) e la Facoltà Teologica di Sicilia di cui monsignore Raspanti è stato preside.

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X