stampa
Dimensione testo
POZZO CIANCIMINO

Furto di rame agli impianti, ridotta l’erogazione a Castelvetrano

di
Gli autori hanno forzato la rete di recinzione e poi hanno tranciato e portato via i cavi

CASTELVETRANO. Ancora furti di rame a Castelvetrano ai danni di impianti idrici. Nella notte ignoti si sono introdotti all’interno dell’area dove sorge il pozzo Ciancimino, che si trova in contrada Airone, rubando i cavi di rame. La tecnica sembra la stessa e ormai collaudata, visto che i ladri conoscono bene la zona.

Il pozzo preso di mira si trova ad un centinaio di metri dagli altri due, dove nell’aprile scorso un vero e proprio raid ha finito per distruggere tutto il sistema elettrico dei pozzi. Approfittando della notte, i ladri hanno forzato la rete di recinzione dove si accede all’area dei pozzi ed hanno tranciato i cavi a partire dal pozzetto che si trova vicino al palo di illuminazione e fino ad arrivare al quadro elettrico che attiva la pompa di sollevamento dell’acqua asportando circa sessanta metri di filo di rame. Non si esclude che si tratti sempre della stessa banda che continua imperterrita ad imperversare e che conosce bene la tecnica di asportazione dei cavi senza rischiare di restare folgorati.

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X