stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Trapani, i vigili non possono multare chi "sfora" l'orario nelle strisce blu
IL CASO

Trapani, i vigili non possono multare chi "sfora" l'orario nelle strisce blu

di

TRAPANI. L’automobilista che prolunga la sosta dell’autovettura - sulle strisce blu - oltre l’orario impresso nel contrassegno di pagamento non può essere multato. Lo ha stabilito una sentenza del giudici di Pace di Trapani, Giuseppe Migliore. Chi «sfora» il tempo consentito è tenuto a pagare la differenza. Pertanto, se un automobilista parcheggia in via Fardella (zona rossa), espone il contrassegno per un’ora (80 centesimi), mentre rimane parcheggiato per due ore, è chiamato a pagare gli ulteriori 80 centesimi, «maggiorate da eventuali penali, stabilite con regolamento comunale» e null’altro.

A presentare opposizione ad una sanzione amministrativa è stata un ex avvocatessa: Angela Maria Riggio. Alla donna era stata contestata la presunta violazione degli articoli 7 (comma 1 - a) e 15 del Codice della strada, per avere parcheggiato - il 15 ottobre scorso - la propria autovettura nella via Ammiraglio Staiti, «in area di sosta regolamentata a pagamento oltre il termine consentito (ore 11,37 di fine sosta), come da contrassegno esposto», scrivevano gli ausiliari del traffico nella contestazione. La violazione fu accertata alle 12,11, cioè 34 minuti dopo la scadenza.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X