stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Alcamo, il giudice di pace rischia la chiusura
IL CASO

Alcamo, il giudice di pace rischia la chiusura

di

ALCAMO. E' ormai una lunga agonia, quella dell'ufficio del giudice di pace ad Alcamo, come illustrato da una rappresentanza di avvocati alcamesi che, ancora una volta, pone l'accento sulla questione del suo mantenimento nella sezione distaccata del Tribunale trapanese che si trova nella via Giovanni Verga.

Appena lo scorso 30 maggio, l'allora sindaco Sebastiano Bonventre dimessosi pochi giorni dopo, aveva replicato al consiglio dell'Ordine degli avvocati di Trapani affermando, nell'ottica di mantenimento dell'ufficio: "Stiamo alacremente lavorando per mantenere ogni impegno assunto ed il percorso in tal senso appare quindi già avviato. Attendiamo peraltro di conoscere la disponibilità di personale amministrativo di ruolo a tempo pieno in altro comune per definire meglio la criticità di organico che è la cosa che mi preoccupa di più". In un documento sottoscritto ancora una volta da Mauro Ruisi, tra l'altro consigliere comunale, e da Pieranna Filippi, i quali si fanno portavoce dei loro colleghi avvocati, si legge: "La questione è ormai ad un punto morto ed appare inevitabile la chiusura dell'ufficio".

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X