stampa
Dimensione testo
GUARDIA DI FINANZA

Compra casa coi fondi di solidarietà, marsalese ai domiciliari

di

MARSALA. Formulando l’ipotesi di reato di bancarotta fraudolenta patrimoniale e documentale, la sezione di pg della Guardia di Finanza della Procura di Marsala ha posto agli arresti domiciliari Antonio Ignazio Correra, di 35 anni, agente di commercio, accusato anche di truffa ai danni dello Stato. Questa ipotesi di reato, scaturisce dal fatto che, secondo gli investigatori, l’indagato avrebbe detto di essere vittima di estorsione e usura, e in questo modo avrebbe tratto in errore la Prefettura di Trapani e il commissario straordinario di Governo, riuscendo così ad attingere somme dal cosiddetto “Fondo di solidarietà” destinato alle vittime di estorsione e usura.

In particolare i fondi erogati dello Stato in suo favore ammonterebbero a circa 200 mila euro, per buona parte utilizzati da Correra per comprare una abitazione in provincia di Siena, nella località di Montepulciano. Ora questa casa è stata posta sotto sequestro dalla magistratura e Antonio Ignazio Correra si trova lì, agli arresti domiciliari.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X