stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Cimitero di Marsala, resta il rebus sulla gestione
COMUNE

Cimitero di Marsala, resta il rebus sulla gestione

di
Vandalizzato 5 anni fa. Il Comune ha speso circa 260 mila euro per la sistemazione. Ci sono 20 famiglie pronte a realizzare le cappelle ma tutto è fermo

MARSALA. È stato completato e perfino collaudato il cimitero “nuovo” di contrada Cutusio, ma ora il problema sarà decidere come gestirlo. Circa cinque anni e mezzo fa il Movimento per la Difesa del Cittadino aveva puntato l’accento sullo stato di abbandono del camposanto della periferia nord della città. “Per anni il cimitero di Cutusio, mai aperto, è stato preda dei vandali”, scrisse nel 2009 Peppe Gandolfo del MdC e dopo la sua segnalazione l’Ufficio tecnico comunale diretto dall’ingegnere Luigi Palmeri sporse denuncia presso i carabinieri.

Il camposanto trova spazio in una grande area che dovrebbe essere la soluzione definitiva al fatto che nel cimitero del centro cittadino lo spazio disponibile diventa sempre più angusto per assorbire la mortalità marsalese. Nei mesi scorsi sono stati effettuati i lavori di ristrutturazione a cura della ditta “Salamone Filippo” di Aragona. Sono state rimosse tutte le macerie degli atti vandalici e apposte grate a tutte le aperture. Anche la via d’accesso è stata sbarrata (per impedire che qualche malintenzionato si avvicini con un camion per potare via del materiale).

 

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X