stampa
Dimensione testo
TRIBUNALE

Trapani, la Cassazione annulla la condanna a "Masino" Coppola

di

TRAPANI. La Cassazione ha annullato, senza rinvio, la condanna di secondo grado per tentata truffa, inflitta dalla Corte di appello di Palermo, nei confronti dell’imprenditore valdericino Tommaso «Masino» Coppola. Originariamente, nell’ambito del procedimento denominato «Cosa Nostra Resort», a Coppola erano stati contestati otto capi d’imputazione (tra intestazioni fittizie e tentata truffa), tutti con l’aggravante dell’articolo 7 (per aver favorito l’organizzazione mafiosa Cosa Nostra).

Il primo grado del giudizio si è concluso con quattro assoluzioni ed una prescrizione e con la caduta, per tutti i reati contestategli, dell’aggravante. A Coppola furono inflitti 3 anni di reclusione per due casi di intestazione fittizia e per una tentata truffa.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X