stampa
Dimensione testo
AMMINISTRAZIONE

Trapani, la Corte dei conti chiede una ricognizione sulle partecipate del Comune

di
L’argomento è stato inserito tra i punti all’ordine del giorno in discussione al consiglio comunale che tornerà a riunirsi domani sera

TRAPANI. Una ricognizione delle società partecipate detenute direttamente dal Comune di Trapani, quali ad esempio l’Ente Luglio musicale, la «Trapani Servizi» (la società che si occupa dei rifiuti urbani), l’ATM» (l’azienda dei trasporti urbani) ed altre, al fine di valutare l’esistenza o meno dei presupposti necessari per il loro mantenimento in vita, e ciò in virtù di una precisa richiesta avanzata dalla Corte dei Conti. E’ questo in sintesi il contenuto di un provvedimento adottato dall’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Vito Damiano, che è stato inserito tra i punti all’esame del Consiglio comunale che tornerà a riunirsi domani sera, ma che sino ad oggi non è stato trattato in aula.
Un fatto sembra comunque certo in ogni caso e cioé che l’amministrazione comunale dovrà far pervenire alla Corte dei Conti il provvedimento stabilito prima dell’approvazione del bilancio di previsione.
Al riguardo c’è da dire che almeno la grande maggioranza dei consiglieri comunali sembrano orientati a tenere in vita le società partecipate direttamente detenute dal Comune, quali la «Trapani- Servizi» o l’Ente Luglio musicale per citarne soltanto due.

Leggi la versione integrale e le altre notizie in edicola o sul giornale digitale CLICCA QUI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X