COMUNE

Servizio scuolabus a Marsala: protesta di autisti e assistenti

di
L’appalto è stato aggiudicato il 12 febbraio scorso, ma le carattestiche dei mezzi non erano state giudicate idonee. Ora l’ostacolo è stato superato

MARSALA. Monta la protesta di autisti e assistenti del servizio scuolabus non ancora avviato nonostante la gara aggiudicata lo scorso 12 febbraio alla Cooperativa «Lavoratori Storici Scuolabus». Da qui la protesta che guidati dal segretario provinciale del Sinalp, Ignazio Parrinello, li ha portati a stazionare a lungo a Sala delle Lapidi di Palazzo VII Aprile, durante la seduta del consiglio comunale e ieri mattina ad "occupare" la Sala Riunioni del Comune.

Un'occupazione che, per la verità, è stata quasi simbolica in quanto si è limitata ad una presenza pacifica e ordinata in attesa di avere un incontro con il direttore dell'Istituzione «Marsala Schola», Nicola Fiocca. Alla base della protesta i ritardi dovuti ad una diversa interpretazione del capitolato d'appalto che impone alla Cooperativa di disporre di tre suoi pullman di caratteristiche ben precise. E la cooperativa li ha presi in affitto da un'impresa napoletana. La situazione si è comunque sbloccata nella tarda mattinata dopo un incontro che Parrinello, con un paio di lavoratori, ha avuto con il direttore di "Marsala Schola".

Leggi la versione integrale e le altre notizie in edicola o sul giornale digitale CLICCA QUI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X