stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Castellammare, alimentari a 50 famiglie
POVERTA'

Castellammare, alimentari a 50 famiglie

di
Avviata una collaborazione con padre Antonio Garau ed il centro distribuzione Agea sorto in un bene confiscato alla mafia in contrada Tavolatella

CASTELLAMMARE DEL GOLFO. «Cerchiamo di dare risposte concrete ai sempre più numerosi cittadini che ci chiedono aiuto. Negli ultimi giorni sono davvero amareggiato per la richiesta, fattaci anche in maniera forte, di concittadini che hanno bisogno di beni di prima necessità. Per questo ho appena incontrato padre Antonio Garau: abbiamo concordato che tramite la sua associazione “Jus vitae”, che gestisce il centro Don Pino Puglisi, ad almeno altre cinquanta famiglie, individuate e segnalate sempre tramite i Servizi Sociali, saranno distribuiti generi alimentari».

Lo afferma il sindaco Nicolò Coppola che fa presente di aver avviato una collaborazione con padre Antonio Garau ed il centro distribuzione di generi alimentari Agea per le famiglie bisognose “Don Pino Puglisi”, sorto in un bene confiscato alla mafia in contrada Tavolatella, per aumentare il numero di famiglie alle quali vengono distribuiti generi alimentari.

Leggi la versione integrale e le altre notizie in edicola o sul giornale digitale CLICCA QUI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X