Questo sito contribuisce all’audience di Quotidiano Nazionale

Mazara, l'appello dei pescatori: "Più sicurezza nelle acque internazionali"

Nasce un Coordinamento della filiera ittica

MAZARA. Cresce il pericolo per i pescherecci mazaresi nelle aree di pesca davanti la Libia. A causa dell’escalation delle tensioni in Libia è molta la paura e si corre il serio rischio che i pescherecci di Mazara del Vallo paghino un prezzo ancora più alto, con il pericolo per la vita degli stessi marittimi imbarcati.

Il neocostituito «Coordinamento Territoriale-Filiera Ittica Mazara» (e questa è una novità) ha incontrato nella sede del Distretto della Pesca, il deputato al Parlamento Europeo Michela Giuffrida (Partito Democratico) avanzando delle proposte e chiedendo il pattugliamento delle zone di pesca con navi militari italiane al fine di garantire la sorveglianza dello spazio marittimo internazionale dove i pescatori siciliani possano svolgere un’attività di pesca responsabile, secondo i principi della Blue Economy.

Leggi la versione integrale e le altre notizie in edicola o sul giornale digitale CLICCA QUI

Caricamento commenti

Commenta la notizia