stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Canile saturo, appalto per il ricovero dei randagi a Marsala
ANIMALI

Canile saturo, appalto per il ricovero dei randagi a Marsala

di
I box di Ponte Fiumarella sono ormai al completo e il servizio di custodia e cura degli animali non può essere prorogato

MARSALA. Finiranno ancora una volta in una struttura esterna i randagi che si aggirano per Marsala. Il dirigente del settore Servizi Pubblici Locali, ingegnere Francesco Patti, alla luce del fenomeno sempre più in crescendo del randagismo e il numero di cani che vengono ospitati nella struttura comunale di Ponte Fiumarella, ha redatto un nuovo progetto per la ricerca di una struttura adeguata alla custodia degli stessi randagi che dovessero essere catturati.

In atto c'è la necessità di togliere dalla strada tanti randagi che continuano a vagare singolarmente o a branchi per il centro urbano, l'immediata periferia e le borgate e che costituiscono una minaccia all'incolumità dei cittadini. Non sono pochi, infatti, i casi (per fortuna finora senza gravi conseguenze fisiche per le vittime, di pedoni, ciclisti e centauri aggrediti dai randagi specie in alcune aree come la zona del porto della via Mazara, delle cantine Florio, del Lungomare Boeo e del parco ex Salinella. Il nuovo progetto è conseguente alla saturazione della struttura comunale, nonostante sia stata ampliata negli anni scorsi tanto da portare la ricettività da 100 a 200 cani e costringere il Comune a dare in appalto il servizio all'esterno.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X