stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Cede Palazzo Lucatelli a Trapani, l’intervento all’alba di vigili e pompieri
IL CROLLO

Cede Palazzo Lucatelli a Trapani, l’intervento all’alba di vigili e pompieri

di
Delimitata la zona e poi la messa in sicurezza dell’edificio. Una residente riferisce lo stato di degrado dell’immobile

TRAPANI. Crolla una parte del Palazzo Lucatelli che, fino agli anni Sessanta, ha ospitato l’ospedale Sant’Antonio. Il crollo è avvenuto nella notte ed è stato preceduto da un boato che ha anche svegliato coloro che abitano nella zona i quali, però, considerato il buio, non si sono resi conto di cosa fosse realmente accaduto. Dopo, invece, con le prime luci dell’alba sono giunti gli agenti della polizia municipale ed i vigili del fuoco. I primi hanno delimitato la zona, mentre i secondi hanno provveduto alla messa in sicurezza.

«Non è stato un vero crollo – sottolinea subito il sindaco Vito Damiano che detiene anche la delega alla Protezione civile -. Sono venuti giù due pezzi di pietra, dalla parte alta, quella posteriore su via Verdi, che erano posti nella parte terminale della costruzione. I vigili del fuoco, poi, hanno anche provveduto a rimuovere le altre parti pericolanti, in sostanza alcuni calcinacci, mettendo in piena sicurezza tutto».

Pur se in sicurezza, però, il Palazzo Lucatelli al suo interno non è in buone condizioni. Anzi, tutt’altro. «Il tetto è venuto giù circa dieci anni addietro – afferma una residente della zona che, però, ha chiesto di non vedere pubblicato il proprio nome sul giornale -, per cui sono presenti solo le mura perimetrali. Dal terrazzo di uno dei palazzi vicini si possono vedere bene le stanze ed all’interno sono presenti pure degli alberi. E poi, la cosa maggiormente preoccupante, è la presenza di topi, che sembrano conigli, e che scorazzano indisturbati».

ALTRE NOTIZIE NEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X