LA STORIA

Traghetto in fiamme, nell’inferno Francesco salva 50 passeggeri

di
La fidanzata Emma: «Non si è fatto prendere dal panico, rimanendo lucido. Festeggeremo il nuovo anno insieme»

TRAPANI. Il coraggio e il sangue freddo di un giovane trapanese nell’inferno della «Norman Atlantic». La tragedia in alto mare ha regalato anche gesta eroiche.  Come quello compiuto da Francesco Romano, 29 anni, secondo ufficiale di macchina. Ha salvato cinquanta passeggeri. Cinquanta vite strappate alla morte, rinate grazie a quel giovane, dal volto pulito e sempre sorridente, con la passione per il mare, che è riuscito a sganciare una scialuppa, consentendo ai naufraghi di sfuggire alle fiamme e al fumo, denso, che si erano impadroniti della nave. Calare in mare i mezzi di salvataggio è stata una impresa titanica a causa del black-out, delle onde alte fino a sei metri, del fuoco e del fumo che avevano invaso ogni angolo della nave, del panico che si era impossessato dei passeggeri.

Francesco Romano, nonostante la giovane età, non si è fatto prendere dalla paura, mentre attorno a lui era il caos, mentre la nave bruciava e il calore, insopportabile, faceva liquefare le scarpe dei naufraghi.  E’ rimasto al proprio posto, Francesco, prodigandosi per salvare quanta più gente possibile, mettendo in pericolo la propria incolumità. «Ha avuto la lucidità - dice la fidanzata Emma Fonte di 26 anni - di mettere in mare la scialuppa prima del black-out, riuscendo a salvare tanti passeggeri. Sono orgogliosa di lui».

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X