stampa
Dimensione testo
IL CASO

Mazara, cani randagi al cimitero: bambina salvata dalla zia

di
Due animali di grossa taglia allontanati. Il Comune: «In casi di questo tipo interviene il Nopa»

MAZARA. Bimba di 4 anni rischia di essere sbranata da due cani randagi. Grazie alla zia, che con coraggio si è messa in mezzo tra l’animale e la bimba, non ci sono state conseguenze. L’episodio si è verificato nei giorni scorsi, all’interno del cimitero comunale. Secondo quanto appreso dalla mamma della bimba, D.S., erano andate al cimitero per andare a trovare un familiare defunto.

«Mentre stavo riempendo l’acqua per metterla nei vasi dei fiori - racconta la madre della bimba – mi sono distratta un attimo per chiudere il rubinetto dell’acqua quando improvvisamente ho sentito mia figlia gridare per la presenza di due cani di grossa taglia che le ringhiavano contro. Nel frattempo è arrivata mia sorella – aggiunge la donna - che da lontano ha assistito a tutta la scena. Si è avvicinata e mettendosi in mezzo tra noi e i randagi è riuscita a cacciarli via. Un signore che si trovava vicino, anche lui presente durante lo spiacevole episodio, ci ha chiesto se avevano bisogno di qualcosa. Non se ne può più con questi cani – conclude la donna - ce li ritroviamo ovunque».

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X