stampa
Dimensione testo
RIQUALIFICAZIONE

Castelvetrano, nel bene confiscato la sede dei vigili urbani

di
Il sindaco: «Con i funzionari dell’Agenzia dei patrimoni sequestrati alla mafia abbiamo effettuato sopralluoghi nei siti che sono inutilizzati»

CASTELVETRANO. Nell’ex sede della concessionaria Fiat, confiscata a Giuseppe Grigoli, si vogliono trasferire i locali della polizia municipale. Il locale è composto da un piano terra e da un cantinato dove, fino agli anni ’90, si trovava la concessionaria Fiat che apparteneva alla famiglia Taormina e che poi chiuse i battenti; la struttura di via Gentile fu così venduta a Giuseppe Grigoli al quale venne poi confiscata dallo Stato.  La conferma di un serio interesse alla riqualificazione del sito e alla sua conversione arriva dal sindaco Felice Errante che, nei giorni scorsi, ha ricevuto alcuni funzionari dell’Agenzia dei beni confiscati alla mafia con i quali sono stati effettuati i sopralluoghi.

Lo stesso primo cittadino precisa: «Abbiamo effettuato una ricognizione di quei beni che nel corso degli anni sono stati sottratti alla criminalità organizzata e che rimangono inutilizzati. Si tratta di un patrimonio non indifferente che potrebbe tornare utile. Molti non sono in buono stato e per questa ragione non sarà facile ristrutturarli e adeguarli: occorrono notevoli impegni di spesa». Intanto l’ex sede della Fiat sarà oggetto di un’approfondita perizia da parte dei tecnici comunali per accertare il costo per la ristrutturazione e per riadattare i locali.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X