stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Povertà, in 50 mangiano alla Caritas a Mazara del Vallo
RICHIESTE IN AUMENTO

Povertà, in 50 mangiano alla Caritas a Mazara del Vallo

di

MAZARA DEL VALLO. La crisi azzanna e sono sempre più numerosi i mazaresi che non arrivano alla fine del mese. A darne conferma sono le associazioni di volontariato come la Caritas diocesana che fornisce ogni giorni circa cinquanta pasti a chi non ha da mangiare. "Povertà che si assommano, s'ingrandiscono" dicono alla Caritas e su tutto il dramma della mancanza di lavoro e della perdita dell'occupazione da parte di padri e madri di famiglia, che fino a qualche tempo fa potevano contare su piccole entrate, e che oggi, letteralmente, non sanno come andare avanti. Da qui l'aumento delle richieste di sostegno economico, anche per bisogni elementari come il pagamento dei canoni d'affitto e delle bollette, l'acquisto di farmaci e libri scolastici.

Una parabola discendente che trascina le famiglie nel disagio e che ancora per la Caritas "sta minando alla base la tenuta psicologica di tanti cittadini". Secondo una stima di Coldiretti, 3 famiglie su 4 chiedono aiuto economico ai nonni. A Mazara, alcuni giorni fa, direttori e operatori delle Caritas siciliane hanno partecipato alla "due giorni" di lavori per il meeting dei bracci operativi degli stessi enti. A confronto si sono trovati gli stessi operatori, insieme al direttore nazionale don Francesco Soddu e Francesco Marsico, responsabile area nazionale Caritas, ospiti della locale Caritas (guidata dal neo direttore Mimmo Errante Parrino) e della Fondazione San Vito Onlus.

 

ALTRE NOTIZIE NELL'EDIZIONE DI TRAPANI DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X