stampa
Dimensione testo
AD EMPOLI

Travolto da un pirata della strada, muore un rapper di Castelvetrano

Rintracciato dalla Polstrada e messo agli arresti domiciliari un automobilista residente nella provincia di Pistoia accusato di omicidio colposo e omissione di soccorso dopo un incidente mortale avvenuto sull'A1 presso Firenze

EMPOLI. Rintracciato dalla Polstrada e messo agli arresti domiciliari un automobilista residente nella provincia di Pistoia accusato di omicidio colposo e omissione di soccorso dopo un incidente mortale avvenuto sull'A1 presso Firenze due notti fa, tra sabato e domenica scorsi. Vittima un cantante rapper di 26 anni di Empoli (Firenze), Nino Buscaino, originario di Castelvetrano (Trapani), morto in seguito alle ferite riportate nell'incidente, che è avvenuto tra gli svincoli di Firenze Sud e Incisa.

 Secondo la Polstrada del compartimento di Firenze Nord l'arrestato avrebbe innescato l'incidente. Nei suoi confronti è scattata la misura degli arresti domiciliari: dovrà rispondere di omissione di soccorso oltre che di omicidio colposo. In base a una ricostruzione Buscaino stava viaggiando in direzione Roma con la sua Fiat Seicento quando all'improvviso è stato tamponato da una Golf. Il giovane, soccorso dal 118, è morto alcune ore dopo all'ospedale fiorentino di Careggi. Le ricerche hanno permesso di individuare il 'piratà e bloccarlo, quindi di arrestarlo. Nino Buscaino era conosciuto sia a Empoli città che l'ha adottato per gli studi universitari, sia a Castelvetrano in provincia di Trapani dov'è cresciuto per il suo impegno musicale contro le mafie.   Il suo nome d'arte era El Nigno e qualche anno fa proprio nel suo paese natale in Sicilia si era esibito durante un concerto organizzato da Libera.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X