stampa
Dimensione testo

Rifiuti, ecco i commissari, ma la raccolta è a rischio

L'emergenza riguarda gli undici comuni dell’Ato Trapani 2, il cui debito ammonta a 27 milioni di euro
Trapani, Cronaca

MAZARA DEL VALLO. Ci sono le nomine dei commissari ad acta ma restano le emergenze. Il problema rifiuti coinvolge autorità regionali e cittadini nel tentativo di risolvere una drammatica situazione di ordine finanziario ed igienico-sanitario. Sono stati notificati, alla Belice Ambiente S.p.A., che gestisce l’Ato TP2, i decreti di nomina dei commissari ad acta per 8 degli 11 comuni dell’ambito territoriale.



I commissari, nominati presso i comuni lo scorso 27 settembre, con decreto a firma dell’assessore regionale dell’energia, Claudio Torrisi, sono Matteo Scilluffo per Vita, Poggioreale, Petrosino, Salemi e Castelvetrano e Gaspare D’Angelo per Mazara del Vallo, il Comune maggiore azionista, Partanna e Santa Ninfa. Intanto l’emergenza rifiuti continua. Nicola Lisma, liquidatore della Belice Ambiente, ha preannunciato il possibile ed imminente blocco dei servizi di raccolta rifiuti in tutti gli undici comuni dell’ambito Ato Tp2, il cui debito ammonta a 27 milioni di euro che, al netto di vari pignoramenti, sarebbero circa 18 milioni che dovrebbero esserci nelle casse della società.


Un servizio sul Giornale di Sicilia di oggi, edizione di Trapani.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X