Acqua, Erice pronto a denunciare la Regione

Il sindaco ha dato incarico ad un legale di occuparsi dell'interruzione del servizio di distribuzione a causa del fermo del dissalatore
Trapani, Cronaca

ERICE. Il sindaco di Erice, Giacomo Tranchida, ha dato incarico ad un legale per "intraprendere ogni iniziativa utile volta a tutelare l'Ente e la comunità ericina nei confronti della Regione Sicilia e di tutti gli enti preposti (Siciliacque e Eas) per l'interruzione del servizio di distribuzione dell'acqua e per le relative conseguenze causate in questo decorso anno di emergenza a causa, del fermo del dissalatore, ad oggi ancora non a regime". L'iniziativa "é un primo passo per chiedere i danni alla Regione", dice Tranchida.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X