stampa
Dimensione testo
SERIE B

Batosta per il Trapani, a Frosinone granata ko per 3-0

trapani calcio, Trapani, Calcio

Scoppola per il Trapani sconfitto per 3-0 a Frosinone. Una battuta d’arresto che è la sintesi di una gara che, osservando certe situazioni, poteva assumere contorni diversi ma che premia oltremodo un Frosinone che si può definire cinico.

La prima parte della gara ha visto un Trapani interessante che avrebbe potuto chiudere la tranche di gara in parità e che recrimina per un calcio di rigore che l’arbitro non ha creduto opportuno concedere. Da segnalare un paio di interessanti occasioni per la squadra di Baldini.

Nella ripresa il direttore di gara ha concesso generosamente un calcio di rigore ai frusinati che ha dato il via alla larga vittoria di casa. Il resto conta poco.

Per la cronaca sono diversi gli ex della gara: nel Frosinone l’attaccante Nicola Citro, che con il Trapani ha sfiorato la A; poi tra i granata Felice Evacuo e Lorenzo Del Prete. Infine il collaboratore tecnico di Alessandro Nesta, Massimo Lo Monaco, è trapanese e, tra l’altro, è stato anche Team Manager della formazione granata.

Inizia male il Trapani perché i padroni di casa al 1' sono in vantaggio. Cross di Paganini al centro dell'area, Camillo Ciano raccoglie la sfera e batte il portiere Carnesecchi. E’ la terza marcatura del giocatore in campionato. Man mano che scorre la partita sono poche le occasioni con possesso palla a favore del Trapani. La squadra di Baldini cerca di organizzare il proprio gioco. Incredibile al 27' azione di Cauz per i granata, tiro sul primo palo respinto da Bardi, la palla viene messa in angolo da Brighenti che scivolando sembra toccare Golfo che và giù. Tutta la panchina del Trapani protesta per il presunto fallo da rigore. Si lamenta Alessandro Nesta il trainer del Frosinone con la propria retroguardia.

Al 32’ si vede ancora il Trapani, buona la triangolazione e tiro pericoloso a fil di palo di Moscati. Giocano bene i granata. Tre minuti dopo bordata di Aloi: la palla scende pericolosamente sfiorando di poco la traversa frusinate. I gialloblu cercano di attaccare ma sono innocui. Fino alla conclusione della prima tranche non ci sono più note da registrare.

Nella seconda parte del confronto il Trapani cambia Cauz con Jakimovski e Golfo con Tulli. Nessun cambio invece per la compagine di Nesta. Al 52’ Jakimovski blocca in scivolata Paganini ed è rigore. “Non è possibile” grida il tecnico granata Baldini. Il penalty vede di fronte Ciano e Carnesecchi: la battuta viene respinta dal portiere granata, torna l’attaccante e deposita nel sacco per il 2-0 sicuramente poco meritato. Nel Trapani dentro Scaglia per Colpani: un attaccante per un centrocampista. Al 64’ ancora Ciano in rete, questa volta su tiro di punizione che non lascia scampo a Carnesecchi per il terzo gol di casa. Il Trapani cerca di far girare palla e il Frosinone agisce in ripartenza. A dieci minuti dalla fine il difensore granata Scognamillo salva sulla linea sul nuovo entrato Citro. A cinque dalla fine è Scaglia per il Trapani a fare la barba al palo. Poi tutti attendono il fischio finale. Per i granata adesso un’altra trasferta a Pordenone.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X