DA GDS IN EDICOLA

Per l'Alcamo futuro incerto: il presidente chiede aiuto

di
Alcamo, Domenico Surdi, Giuseppe Milotta, Trapani, Calcio

Non s'intravede un futuro per l'Alcamo. Almeno per il momento, la società bianconera, reduce da un sesto posto nel campionato di Eccellenza, sembra che rischi di scomparire. Ieri è stato possibile, finalmente, riuscire a contattare Baldo Marchese, il quale, pur non figurando nell'organigramma dirigenziale, ne rimane il punto di riferimento per la gestione economica assieme al vicepresidente Giuseppe Milotta.

«Sono stato fuori per lavoro, questo è il motivo per cui ero irraggiungibile al telefono nei giorni scorsi», spiega Marchese, confermando che «non ci sono le condizioni per fare una trattativa» con la cordata imprenditoriale che si era fatta avanti, in questi mesi, nel tentativo di rilevare l'Alcamo.

«In questi giorni - prosegue Marchese - dovrei incontrare il sindaco di Alcamo, Domenico Surdi. Da parte mia ci sarebbe l'intenzione di mollare, qualora il sindaco non ci aiuti». Già in queste settimane Pietro Zangrì ha manifestato di voler ormai defilarsi, così come Milotta si dice pronto a lasciare. Nel mese scorso, Gigi Prestigiacomo aveva dichiarato di non voler continuare a fare il presidente.

L'articolo nell'edizione di Agrigento del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X