stampa
Dimensione testo

Calcio

Home Sport Calcio Il Marsala si prende il podio, il Troina ci prova e poi si arrende: 2-0
SERIE D

Il Marsala si prende il podio, il Troina ci prova e poi si arrende: 2-0

di

Il sogno azzurro continua. A dispetto del momento difficile che sta vivendo la società, il Marsala voleva chiudere con una settimana d'anticipo la qualificazione ai play-off e ottenere anche la certezza del terzo posto finale e il duplice obiettivo è stato centrato. Riscattando lo scivolone di Portici, la squadra di Giannusa ha fatto il suo dovere. Ha rimandato battuto col più classico dei risultati (con due reti di Manfrè e Balistreri) il temutissimo Troina, che si giocava all'Angotta le ultime chance play-off; ha messo in saccoccia altri tre punti pesanti e ha tratto il massimo profitto dal pareggio del Castrovillari (che inseguiva in quarta posizione) contro il Gela.

Tutto in un pomeriggio, tutto in 94' - recuperi compresi - assai intensi e piacevoli, giocati da capitan Sekkoum e soci con grande intensità, contro un avversario di buon livello. Giannusa ormai ha fatto l'abitudine a fronteggiare le assenze. Ieri, oltre allo squalificato Tripoli (che dovrà saltare anche la trasferta di Nocera nell'ultima di campionato e potrà rientrare solo il 12 maggio per la semifinale play off) mancavano all'appello in cinque: gli infortunati Giardina, Prestia, Giuffrida e Napolitano, oltre al 2003 Lorenzo Galfano, impegnato con la rappresentativa nazionale under 16 di D nel Torneo Scirea.

Ma ancora una volta in campo sono andati undici leoni, mentre Giannusa ha portato in panchina - oltre a Corsino e a Prezzabile, recuperati in extremis - tantissimi juniores. Tutti giovani che già hanno fatto ottenere al Marsala il terzo posto nella classifica del Concorso nazionale «Giovani di Valore» che è stato vinto dal Portici, seguito dal Città di Messina.

La cronaca. Passano appena 10' e i padroni di casa hanno la loro prima palla-gol. Mazzara serve in profondità Balistreri che, in corsa, manda alto. Il Troina c'è, è ben messo in campo e ha ottime individualità come Adeyemo, Daquone e Ferreira, pronti a trasformarsi in spine nel fianco per Maraucci, Benivegna, Fragapane e Claudio Galfano. Per una buona mezz'ora, i padroni di casa vanno a sbattere sul muro allestito da Boncore, ieri in tribuna perché squalificato. Al 40' le prove generali del gol: Balistreri stoppa di petto e, al volo, manda la palla a stamparsi sull'incrocio dei pali. Un minuto dopo il Marsala fa centro, ma a mettere il pallone in rete è Manfrè, che batte Serenari con un diagonale imprendibile.

In avvio di ripresa il Troina ci prova con Adeyemo (conclusione a lato); poi il Marsala insiste con Balistreri, al 5' e al 21', alla ricerca del gol che chiuda il match: prima con un tiro ribattuto da Rovano in prossimità della linea di porta, dopo con una staffilata dal limite che sfiora il palo. Il 2-0 giunge così «soltanto» al 33' e su calcio di rigore, dopo un fallo di Boscaglia su Prezzabile, entrato al posto di Mazzara. Va sul dischetto Balistreri, che con freddezza fulmina Serenari con una staffilata a mezza altezza. Al 43' Prezzabile sfiora il 3-0 ma Serenari si salva in uscita.

La festa può avere inizio. Il Marsala è terzo con 90' d'anticipo e potrà disputare in casa la semifinale play-off con due risultati su tre a disposizione.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X