stampa
Dimensione testo
SERIE C

Fra Sicula Leonzio e Trapani vince la noia: gara senza gol ed emozioni

Trapani, Calcio
Nzola

Pari ad occhiali del Trapani sul rettangolo di gioco della Sicula Leonzio. Una partita da categorie inferiori con i portieri spettatori in campo e il vero gioco latitante. Un incontro da dimenticare soprattutto per il gruppo di Italiano che non riesce a trovare la svolta nelle gare in trasferta.

Per la cronaca il Trapani presenta il rientro del centrale di centrocampo Taugourdeau e schiera subito l’attaccante Nzola, ben distintosi domenica in casa contro la Vibonese. Al 4’ sono i bianconeri di casa ad insidiare la retroguardia trapanese con un colpo di testa di Marano che và di poco fuori. I granata rispondono con un tiro di punizione dalla distanza di Taugourdeau che viene deviato in angolo al quarto d’ora. La partita è combattuta ma alquanto brutta.

Entrambe le formazioni non riescono a creare azioni pericolose degne di tal nome. Bianconeri e granata si contrastano squallidamente a centrocampo. Il tecnico trapanese Vincenzo Italiano non è contento della prestazione della propria squadra e passeggia nervosamente. Il pubblico sugli spalti, compresi i trenta tifosi granata, si annoia più del dovuto. Le squadre appaiono spente, prive di lucidità e di estro, probabilmente si temono. I portieri risultano inoperosi.

La Sicula Leonzio perde al 41’ Bollino, uno fra i giocatori più attesi, che viene sostituito da Vitale. Dopo tre minuti di recupero, si conclude un primo tempo inguardabile. Un risultato ad occhiali che ci sta tutto con l’augurio generale che nella seconda parte della contesa ci sia più partita. Nella ripresa al 54’ Italiano sostituisce Evacuo con Ferretti.

L’incontro sembra proseguire sui binari della prima tranche. Al 67’ una conclusione sballata di Esposito per la formazione di casa, rende ancor più insipido lo spettacolo. Il Trapani cerca di schiacciare nella propria metà campo la squadra di Torrente che si difende a cinque ed è quasi impossibile penetrare. Da registrare un tiro poco preciso di Ferretti per i granata al 72’. Un minuto dopo, è lo stesso Ferretti a servire un ottimo pallone a Costa Ferreira che dal limite manda il pallone a guardare le stelle. Al 74’ incredibile occasione per Nzola che ha a disposizione una specie di penalty in movimento con la palla che gli rimbalza davanti e spara sul portiere sprecando in maniera banale.

Intanto Italiano inserisce Franco sulla sinistra. Al 78’ il Trapani passa con Nzola ma l’arbitro annulla per fuorigioco dello stesso giocatore che aveva sfruttato una respinta del portiere Pane su conclusione ravvicinata di Fedato. Il fuoco di paglia della compagine guidata da Italiano viene sedato dai continui falli dei bianconeri. La gara si incattivisce all’ultimo. Sono tre i minuti di recupero. Il Trapani cerca di far presto per andare in rete ma è solo apparenza perché manca la consistenza. Si conclude così l’incontro sullo 0-0. I granata non cambiano rotta in campo esterno e continuano a deludere. La squadra di Italiano entusiasma solo in casa e la Juve Stabia capolista se la ride.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X