POLIZIA

Mafia: condanna diventa definitiva, arrestato un boss di Alcamo

Era finito in carcere nell'operazione "Dioscuri" che, nel 2009, aveva portato all'arresto di 10 personaggi di spicco della famiglia mafiosa di Alcamo

TRAPANI. La polizia ha arrestato Filippo Di Maria, 55 anni, di Alcamo, pregiudicato. Deve scontare una condanna ormai definitiva a 10 anni e 5 mesi per associazione mafiosa ed estorsione aggravata dalla modalità mafiosa. Era finito in carcere nell'operazione "Dioscuri" che, nel 2009, aveva portato all'arresto di 10 personaggi di spicco della famiglia mafiosa di Alcamo.

Intanto ieri è stato arrestato a Catania il boss latitante 'Nuccio' Mazzei, figlio dello storico capomafia Santo, detto 'U carcagnusu', detenuto al 41bis, 'uomo d'onore' collegato a Leoluca Bagarella e Giovanni Bruscaa. Ritenuto alla guida dall'omonimo clan mafioso, era irreperibile dall'aprile dello scorso. Agenti della squadra mobile lo hanno catturato a Ragalna, paese etneo dove si nascondeva con la moglie. 'Nuccio' Mazzei non era armato. 'Nuccio' Mazzei era latitante dall'aprile del 2014 quando sfuggì al blitz 'Scarface' della guardia di finanza di Catania. Secondo l'accusa, il boss e i suoi più stretti collaboratori gestivano direttamente degli affari dei 'Carcagnusi', e in particolare il "reinvestimento dei proventi derivanti dalle attività illecite - e non soltanto estorsioni, ma anche bancarotte aggravate dal metodo mafioso - nel circuito legale, attraverso l'acquisto di attività economiche, tutte fittiziamente intestate a prestanome".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X