stampa
Dimensione testo

Denise, parte civile impugna sentenza di assoluzione Jessica

MARSALA. L'avvocato Giacomo Frazzitta, legale di parte civile per Piera Maggio, madre della piccola Denise Pipitone, scomparsa da Mazara del Vallo il primo settembre 2004, ha depositato alla Procura generale della Corte d'appello di Palermo l'atto di impugnazione della sentenza con cui lo scorso 27 giugno il Tribunale di Marsala ha assolto dall'accusa di concorso in sequestro della minore la ''sorellastra'' Jessica Pulizzi.
L'imputata, 26 anni, figlia dello stesso padre di Denise (Piero Pulizzi) è stata assolta ''per non aver commesso il fatto'', ma con la formula del secondo comma dell'articolo 530 del codice di procedura penale, cioè per ''mancata o insufficiente formazione della prova''. Per Jessica Pulizzi, i pubblici ministeri Francesca Rago e Sabrina Carmazzi avevano invocato la condanna a 15 anni di carcere. Per false dichiarazioni al pm, il Tribunale condannò, invece, a 2 anni di reclusione Gaspare Ghaleb, 28 anni, ex fidanzato di Jessica.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X