stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Peschereccio sequestrato A Mazara monta la protesta

Peschereccio sequestrato A Mazara monta la protesta

A bordo del natante Cartagine ci sono nove marittimi. Cristaldi: «clima pesante, adesso intervenga il governo»
Trapani, Archivio

MAZARA DEL VALLO. C'è malumore nella marineria mazarese. Il sequestro di venerdì sera del peschereccio «Cartagine» ha fatto ripiombare il problema dei sequestri da parte delle vedette tunisine che, ormai, non vedono l'ora di vedere nei paraggi del «Mammellone» un natante mazarese per contestare l'invasione delle acque della riserva.
Da venerdì sera il peschereccio italiano Cartagine, in navigazione a 70 miglia dalle coste tunisine, è stato affiancato e dirottato nel porto militare di Sfax da una motovedetta della dogana tunisina.
IL SERVIZIO COMPLETO NELL'EDIZIONE DI TRAPANI DEL GIORNALE DI SICILIA OGGI IN EDICOLA.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X