Pantelleria, donna ha l’infarto Quattro elicotteri per trasportarla

L’«odissea» di una signora colpita da sindrome coronarica per essere trasferita a Trapani
Trapani, Archivio

PANTELLERIA. Odissea per una donna di 55 anni abitante a Pantelleria colpita da sindrome coronarica. Sono stati mobilitati ben quattro elicotteri per riuscire a trasportarla a Trapani. Sentitasi male intorno alle 18,30, la donna è stata trasportata nel locale ospedale Nagar dove i medici le hanno prestato le prime cure e deciso il ricovero nel centro specializzato di cardiologia di Trapani.

Erano le 19,15 quando è stato allertato l'elicottero del 118 in servizio da Pantelleria dalle otto del mattino alle venti della sera. «Ci hanno detto - racconta Davide Valenza, il cognato della donna - che l'elicottero non poteva partire perché non sarebbe stato garantito il ritorno nell'isola per le venti, ora in cui terminava il servizio».

È stato allertato l'elicottero in servizio per le ore notturne da Lampedusa, ma è ritornato indietro in quanto per il forte vento non è riuscito ad atterrare. È stato allora richiesto l'intervento di un elicottero del soccorso aereo dell'82° Centro C.S.A.R.

Alle 23,15 l'elicottero è decollato da Trapani, ma pochi minuti dopo aver lasciato la base un'avaria lo ha costretto a rientrare.
Sono le 23,25 quando tocca il suole nella base di Trapani e subito l'equipaggio, effettuate le procedure di controllo, mette in moto un secondo vettore.
Alle 23,45 l'elicottero è pronto e decolla alle volta di Pantelleria dove giunge alle 00,35. La donna è stata così imbarcata sull'elicottero, trasportata a Trapani dove è giunta all'1,30.

«A Pantelleria non ci si può ammalare di notte - dice il commissario straordinario Giuseppe Piazza -. Lo avevo detto e quanto è successo dimostra che è vero. Gli orari di servizio dell'elicottero del 118 che ci siamo ritrovati, sono inadeguati per la realtà dell'isola. La prossima volta sarà opportuno cooptare il personale in servizio affinché sia garantita l'assistenza. Non può essere tenuto «in panchina» di fronte ad una tale emergenza e non può essere nemmeno una questione di soldi e di finanziamenti. Va di nuovo evidenziata la grande non curanza degli organi preposti nei confronti della realtà di Pantelleria. Sono felice che comunque la situazione si sia risolta felicemente».

Dal 118 fanno sapere che i piloti da Pantelleria non sono partiti perché «non si tratta di un problema di servizio legato all'orario, ma di un problema aeronautico. I piloti hanno una gestione di volo prescritta dall'Enac e non possono volare a prescindere dal contratto. Se dovessero volare nelle ore notturne non potrebbero più volare l'indomani.
Se i piloti avessero fatto il volo richiesto dopo il tramonto, Pantelleria si sarebbe trovano l'indomani mattina senza servizio. C'è una normativa tecnica prescritta dall'Enav, Ente nazionale al volo, e dall'Enac, Ente nazionale aviazione civile».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X