L'INCHIESTA

Alcamo, Perricone «vicino» alla mafia sin dagli anni '90

di

ALCAMO. Dall'ordinanza di custodia cautelare emergerebbe la vicinanza tra l' ex vice sindaco di Alcamo, Pasquale Perricone, e Cosa Nostra.

«Gli atti utilizzabili per la decisioni comprovano, l' esistenza di consolidati rapporti tra il Perricone e le famiglie mafiose alcamesi; sul punto - si legge nelle carte del giudice per le indagini preliminari - è sufficiente riportare quanto sinteticamente descritto dal pubblico ministero nella sua richiesta cautelare: "...Pasquale Perricone risulta essere stato nel pregresso raggiunto da pro palazioni di due collaboratori di giustizia, Giuseppe e Vincenzo Ferro, che lo additavano come contiguo alla locale famiglia mafiosa dei Melodia di Alcamo...

Pasquale Perricone è nipote di Tommasa Perri cone, nata ad Alcamo il 19/01/1939, (sorella del di lui padre), la quale essendo coniugata con Antonino Messana, nato ad Alcamo il 18/02/1937, è cognata di Giuseppe Ferro. Infatti, la moglie di Ferro è sorella del Messana.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook