San Vito Lo Capo, l'acqua non basta per tutti: molti devono comprarla dai privati

Nelle abitazioni e negli esercizi commerciali, l’approvvigionamento idrico avviene due volte alla settimana. Così residenti, turisti ed operatori economici, per alleviare tribolazioni e vicissitudini quotidiane, sono costretti a ricorrere, a proprie spese, alle ditte di trasporto, sborsando per un carico d’acqua dai 30 ai 40 euro
Trapani, Cronaca

SAN VITO LO CAPO. All’ingresso di San Vito Lo Capo, il viavai delle autobotti private è frenetico. D’estate - dicono gli abitanti - è sempre così e i venditori d’acqua fanno affari d’oro. Nelle abitazioni e negli esercizi commerciali, l’approvvigionamento idrico avviene due volte alla settimana: il lunedì e il venerdì, secondo il Piano di distribuzione definito dall’Eas (Ente acquedotti siciliani). Così residenti, turisti ed operatori economici, per alleviare tribolazioni e vicissitudini quotidiane, sono costretti a ricorrere, a proprie spese, alle ditte di trasporto, sborsando per un carico d’acqua dai 30 ai 40 euro. La protesta arriva al sito internet del Giornale di Sicilia, www.gds.it, alla homepage di Trapani. Ulteriori approfondimenti nell'edizione cartacea del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X