stampa
Dimensione testo

Politica

Home Foto Politica Viking davanti a Trapani, la Francia bacchetta l'Italia: deve sbarcare da voi, prendete i soldi dall'Ue

Viking davanti a Trapani, la Francia bacchetta l'Italia: deve sbarcare da voi, prendete i soldi dall'Ue

«Siamo ancora al largo della Sicilia, in zona Sar, ma ci stiamo spostando in direzione della Corsica dove c'è il primo porto sicuro, escludendo quelli dell’Italia, che non ne ha concessi. Usciremo dalla Sar di pertinenza dell’Italia e raggiungeremo quindi le acque francesi, non escludendo che il porto finale di approdo possa essere Marsiglia». Lo hanno riferito gli attivisti di Sos Méditerranée, che sulla nave Ocean Viking hanno a bordo 243 naufraghi e che al momento si trovano davanti a Trapani.

Ma sulla vicenda Parigi tuona all’indirizzo dell’Italia, che, secondo il portavoce del governo francese Olivier Veran, «deve fare la sua parte» e «rispettare gli impegni europei» nell’accogliere la nave. Veran parla anche di «silenzio assordante» di Roma.

«La nave è attualmente nelle acque territoriali italiane - ha detto Veran - e ci sono delle regole europee estremamente chiare e che sono già state accettate dagli italiani, di fatto i primi beneficiari di un meccanismo finanziario di solidarietà europeo».

Veran ha ribadito che le dichiarazioni del governo italiano sono «inaccettabili», così come il rifiuto di Roma di far approdare l’imbarcazione».
«I meccanismi diplomatici sono ancora in azione in questo momento e quindi non posso aggiungere altro», ha proseguito. «Ci resta ancora qualche ora di discussione per arrivare al punto ma una cosa è certa, nessuno lascerà che questa barca corra il minimo rischio e, ovviamente, neanche le persone a bordo».

© Riproduzione riservata

TAG:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X