stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Il Marsala non vuole aspettare, pressing per lo stadio
CALCIO

Il Marsala non vuole aspettare, pressing per lo stadio

di

Marsala calcio tra… passato, presente e, ovviamente, futuro. A fare il punto sulla situazione, a cercare di fare chiarezza sulle ultime vicende societarie e sugli incontri con l’amministrazione comunale per mettere in chiaro ogni cosa quando tardano ad essere avviati i lavori per rendere lo Stadio «Nino Lombardo Angotta» per l’omologazione federale per gli incontri del campionato di D, è stato nel fine settimana lo stesso presidente avvocato Peppe Milazzo.

È stata, intanto, l’occasione per fare il punto dopo una settimana dall’elezione del nuovo consiglio direttivo societario (di cui fanno parte lo stesso Peppe Milazzo quale presidente, il dottor Nino Lo Presti, vicepresidente; Mimmo Li Causi, direttore generale; nonché Simone Alagna, cassiere e Francesco Pugliese, segretario). Ma anche per fare chiarezza e dire esattamente come stanno le cose riguardo la «questione stadio» e la ventilata ipotesi che il neopromosso Marsala, nonostante la volontà di allestire un organico di prim’ordine, possa essere costretto, se non proprio a rinunciare alla D, ad iniziare la nuova stagione, a partire dalle gare di Coppa Italia del 20 agosto, allo stadio provinciale di Erice, l’unico del trapanese in atto omologato per la D.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X