stampa
Dimensione testo

Il Trapani stende anche il Lumezzane

Gli uomini di Boscaglia battono la squadra di Festa per 2 a 0. Lunedì prossimo lo scontro al vertice contro il Lecce

TRAPANI. Il Trapani stende un ostico Lumezzane negli ultimi dieci minuti e accorcia le distanze dalla capolista Lecce che affronterà in trasferta il 4 marzo alle 20,45. Nella gara contro la formazione allenata  da Gianluca Festa il Trapani cerca subito di alzare il ritmo e si propone in avanti con manovre ariose. Al 9’ su azione di calcio d’angolo è Filippi a spedire alto sulla traversa. Tre minuti dopo ancora su corner è Abate a impegnare di testa il portiere Vigorito. Al 21’ ancora i granata di scena con un tocco di testa ravvicinato di Basso che fa gridare al gol.  Al 27’ un errore granata a centrocampo  fa correre i  brividi al Provinciale con il Lumezzane che si propone pericolosamente sfiorando il palo alla destra di Nordi. Alla mezz’ora Madonia si libera bene in area ma le sue intenzioni si perdono oltre la traversa.

Un minuto più tardi è lo stesso giocatore che su azione d’angolo indirizza dall’area in porta. Il tiro non è preciso. Al 38’ è sempre il Trapani a menar la danza con Basso per Lo Bue il quale s’invola sulla destra in area, il suo tiro batte sul corpo di un avversario. Sull’azione conseguente il portiere granata Nordi si salva con l’aiuto della traversa su iniziativa di Inglese. Nella ripresa Al 57’ Boscaglia inserisce Pacilli e Mancosu per Gambino e Madonia. Al  58’ il trapanese Caccetta impegna il portiere. E’ comunque un Trapani abbastanza impreciso a centrocampo dove a volte perde le redini del gioco. Nonostante ciò al 75’ ancora Caccetta si gira bene in area però non centra la porta. Al 78’ Mancosu ruba palla e la porge ad Abate che viene bloccato dal guardiapali in uscita. All’80’ esplode il Provinciale. E’ Pacilli che servito da Basso  si libera bene in area e deposita nel sacco per il vantaggio granata. Grandi le scene d’esultanza. All’82’ il Trapani protesta per un mani in area. Intanto Boscaglia dispone la difesa a cinque con l’ingresso del difensore D’Aiello. Proprio al 90’ il gol del raddoppio dopo un duetto Pacilli-Mancosu con quest’ultimo che s’infila di prepotenza in area e in diagonale stende Vigorito e il Lumezzane.

TRAPANI
L'allenatore del Trapani, Roberto Boscaglia: ‘E’ il Lumezzane che mi aspettavo anche se il loro atteggiamento è stato più passivo rispetto alle previsioni. Noi abbiamo giocato in maniera troppo garibaldina e in campo siamo stati troppo alti. C’è mancata alla fine un po’ d’energia e a tal proposito abbiamo commesso qualche errore di troppo. In ogni caso la nostra è stata una vittoria meritata. Il modulo ha ben funzionato. Ritengo che qualche fischio nei confronti della mia squadra sia stato ingiusto ma quel che conta è che la maggior parte della tifoseria è con noi. Riguardo alla gara contro il Lecce dico subito che non bisogna “ammalarci” il cervello. Stiamo sereni e guardiamo avanti con fiducia’.

LUMEZZANE
L'allenatore del Lumezzane, Gianluca Festa: 'Non sono molto contento della prestazione dei miei giocatori. La mia è una squadra che si esprime in maniera offensiva ma contro il Trapani non ci siamo espressi con le nostre caratteristiche. Bisognava aspettarli e ripartire ma non sempre l’abbiamo fatto. Sui due gol subiti bisogna dire che erano certamente evitabili. Comunque devo ammettere che la qualità del Trapani non si discute. Per quanto riguarda noi credo che abbiamo la possibilità di entrare nel lotto delle squadre che disputeranno i play-off '.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X