stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Crisi economica a Trapani, il piano in otto punti del sindaco Tranchida
LA PROPOSTA

Crisi economica a Trapani, il piano in otto punti del sindaco Tranchida

Sono otto i punti del piano del sindaco Tranchida per sostenere le imprese di Trapani del settore turistico-alberghiero. Un documento inviato alle istituzioni con cui si chiede supporto per la riapertura.

Risollevare le sorti economiche, spiega il primo cittadino, è possibile attraverso: la riapertura del comparto già dai primi di maggio; apertura della mobilità all’interno della Regione Siciliana anche per motivi di svago e vacanze già a partire dal 15 maggio; consentire da subito le attività della nautica da diporto e della pesca sportiva (importante bacino lavorativo in città); assicurare interventi urgenti in favore delle piccole imprese; assegnazione urgente di contributi a fondo perduto per le spese di adeguamento alle norme igienico sanitarie e di sanificazione ambienti; garantire la proroga dell’attuale termine di cassa integrazione per il settore; garantire deciso allentamento dei vincoli finanziari ai Comuni per l’impiego delle risorse proprie accantonate da mille vincoli, tanto per investimenti, quanto per servizi in favore della comunità cittadina; assicurare concreto decentramento di risorse ai Comuni, da impiegare senza vincoli burocratici per la spedita gestione di ulteriori aiuti alle piccole imprese.

L'articolo completo di Francesco Tarantino nell'edizione di Trapani del Giornale di Sicilia di oggi.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X