stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Castelvetrano, la Commissione Antimafia «bacchetta»
IL CASO

Castelvetrano, la Commissione Antimafia «bacchetta»

di

CASTELVETRANO. Dura reprimenda della Commissione Antimafia sull' amministrazione comunale di Castelvetrano. Cadono come macigni , in citta' ,le affermazioni del presidente della Commissione Nazionale Antimafia , Rosy Bindi al termine della visita trapanese. "La vicenda di Castelvetrano - ha dichiarato il presidente Bindi- e' molto inquietante. Ci saremmo aspettati una presa di distanze dall'ex consigliere Giambalvo fin dall' inizio della vicenda.Errante e' rimasto in carica con tre assessori affiliati alla massoneria. A Castelvetrano aggiunge la Bindi c'e' una percentuale eccessiva di massoni, tra le logge note e anche che magari sono rimaste segrete".

La Commissione antimafia arrivata a Trapani, come voluto dal deputato Claudio Fava ha ascoltato tra gli altri , anche il sindaco di Castelvetrano, Errante e anche l'ex consigliere comunale, del Pd Pasquale Calamia vittima , anni fa di un vile attentato incendiario.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI TRAPANI DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X