stampa
Dimensione testo
LA POLEMICA

Il no al registro delle Unioni civili: è scontro a Mazara

di
La mancata approvazione da parte del consiglio comunale è stata criticata dal circolo di Sel: «Sui diritti degli esseri umani non bisogna scherzare»

MAZARA DEL VALLO. Proprio nel giorno del Santo Patrono, San Vito martire, la città si interroga sulla mancata approvazione, da parte del consiglio comunale, del Registro delle unioni civili. E viene ricordato che lo scorso 25 maggio, il vescovo della diocesi, monsignor Domenico Mogavero, ebbe a dire sull’argomento che "non tutti hanno una professione di fede e i non credenti hanno parimenti diritto a veder tutelata un loro diritto di dignità. Uno stato laico non può fare scelte di tipo confessionale e la chiesa non può interferire nella sfera delle leggi civili”.

Il locale Circolo Sel lo puntualizza in una nota ed aggiunge: «Sui diritti degli esseri umani non bisogna scherzare. Preoccupano le barricate di coscienza di chi oggi finge di non vedere la realtà quotidiana. I diritti sono uguali per tutti. Dobbiamo spogliarci dell'ipocrisia e dei falsi moralismi se veramente vogliamo una Mazara multiculturale». Non manda giù il boccone amaro il Movimento 5 Stelle che, con il suo consigliere comunale, Nicola La Grutta, aveva proposto il regolamento.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X