stampa
Dimensione testo

Papania: ho subito un’ingiustizia

Il senatore del Pd escluso dalle liste: inviterò comunque a votare per il Partito democratico
Trapani, Politica

PALERMO. "La mia posizione è, indiscutibilmente e senza equivoci, in maniera assoluta coerente e conforme non soltanto al Codice Etico del partito, ma anche e soprattutto a tutte le leggi in vigore in materia di incandidabilità. La commissione, essendo organo di garanzia, avrebbe dovuto attenersi rigorosamente ed esclusivamente a suddetta valutazione". Lo dice il senatore Nino Papania (Pd) dopo che la commissione nazionale di garanzia del partito lo ha escluso dalle liste per le politiche.   "Fermo restando il più rigoroso rispetto di leggi e norme statutarie - aggiunge - l'opportunità della mia candidatura avrebbe potuto essere valutata solo dal popolo sovrano, come già, peraltro, avvenuto preliminarmente con le elezioni primarie. Tuttavia sono uomo rispettoso del partito e delle istituzioni e perciò prendo atto, seppure con tanta amarezza, delle decisioni assunte, e ad esse mi attengo. Ritengo di aver subito un'ingiustizia, evidentemente maturata per effetto del circo mediatico, ma inviterò comunque a votare per il Pd. Per quel che mi riguarda, avvierò una riflessione, insieme ai miei amici di sempre".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X