stampa
Dimensione testo

Mangiare e bere

Home Cultura Mangiare e bere Marsala, cuochi alla riscoperta degli antichi sapori trapanesi
IL CORSO

Marsala, cuochi alla riscoperta degli antichi sapori trapanesi

di
cucina, Trapani, Mangiare e bere
In foto: Michele Ottalevi, Matteo Giurlanda, Paolo Austero

Le eccellenze del territorio trapanese, dall'olio ai grani antichi, dai formaggi agli ortaggi bio, dalle spezie ai cereali come la quinoa (cereale simile alla semola da cous cous) alla borragine e alla brassica frutticulosa (qualeddru) sono state al centro di un corso di «Alta formazione», organizzato, per i propri soci, dall'Associazione Provinciale cuochi Trapanesi, aderente alla FIC (Federazione Italiana Cuochi), che ha avuto luogo all'Istituto Alberghiero «Abele Damiani» di Marsala.

«Un corso molto impegnativo quanto prezioso - ha detto il vice presidente regionale Matteo Giurlanda-, pensato e realizzato per elevare e affinare sempre più la professionalità dei nostri soci». Per il corso, che è durato due giorni, la FIC ha messo a disposizione della delegazione trapanese lo chef docente per la formazione nazionale Michele Ottalevi, abruzzese.

E proprio Ottalevi, all'inizio dei “lavori”, ha richiesto un applauso per la delegazione di Trapani, sottolineandone l'attivismo e la dinamicità e definendola “il fiore all'occhiello della Federazione” in quanto a numero di soci che, dal 2018, è pari a quello di Associazioni che operano in città metropolitane.

L'articolo completo nell'edizione di Trapani del Giornale di Sicilia di oggi.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X