stampa
Dimensione testo
TASSE

Trapani, Tari tra le più alte in Italia: Comune a lavoro per ridurla

di
tasse, Trapani, Economia

A Trapani, la Tari è ancora tra le più alte d'Italia. Il capoluogo passa da essere il capoluogo con la Tari più cara d'Italia nel 2018 (con la media di 571euro a famiglia) ad essere la terza (475 euro di media) dietro solo a Catania e Cagliari.

I dati emergono dalla rilevazione dell'Osservatorio prezzi e tariffe di Cittadinanzattiva. L'indagine sui costi sostenuti dai cittadini per lo smaltimento dei rifiuti in tutti i capoluoghi di provincia prende come riferimento nel 2019 una famiglia tipo composta da 3 persone ed una casa di proprietà di 100 metri quadri.

Un dato, però, dà speranza ai cittadini trapanesi: la città risulta essere quella che, rispetto l'anno scorso, paga di meno. La differenza, infatti, è del 16,8% pari a 96 euro in meno in medio per la famiglia tipo.

«È quello che abbiamo potuto fare - afferma l'assessore Ninni Romano - , in un anno e mezzo abbiamo rivoluzionato il sistema della raccolta differenziata spingendo sul porta a porta. Grazie a questo abbiamo raggiunto più del 65% di raccolta differenziata. Abbiamo dato ai cittadini maggiori strumenti per poter differenziare ancora di più come per esempio le compostiere».

È previsto uno sconto di 100 euro per chi utilizza le compostiere domestiche. Ma in futuro arriveranno anche altre tipologie di agevolazione per aumentare la percentuale della differenziata e, quindi, pagare meno la Tari.

L'articolo completo nell'edizione di Trapani del Giornale di Sicilia di oggi.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X