LAVORO

Castellammare del Golfo, 94 ex precari stabilizzati

Ormai è realtà l’attesa stabilizzazione per i precari, poco meno di un centinaio, che da circa 25 anni lavorano negli uffici comunali a tempo determinato: completate le procedure,  94 lavoratori hanno firmato il contratto a tempo indeterminato per lavorare al Comune di Castellammare part time, da 17,36 ore a settimana ad un massimo di circa 32 ore. Ieri il sindaco Nicola Rizzo ha organizzato un saluto nell’aula consiliare per condividere il momento con i lavoratori che hanno diverse mansioni negli uffici comunali: operatori generici, istruttori amministrativi contabili, istruttori tecnici, istruttori di vigilanza su più settori compreso quello di polizia municipale.

«Abbiamo dato certezza lavorativa agli ormai “storici” precari del Comune, in servizio da oltre 25 anni. Si tratta di un momento davvero importante poiché finalmente si può parlare di ex precari e lavoratori a tempo indeterminato nell’organico comunale che saranno formati in un percorso di totale inserimento municipale -affermano il sindaco Nicola Rizzo e l’assessore al Personale Giuseppe Cruciata-. Subito dopo l’insediamento abbiamo lavorato per dare dignità e serenità ai precari deliberando il nuovo piano per il fabbisogno del personale proprio per avviare le procedure di stabilizzazione che rientrano nell’obiettivo generale di ridare efficienza agli uffici e servizi. Si tratta, infatti, di uno scopo che ci siamo prefissati nell’interesse dell’ente pubblico e dei lavoratori, ormai risorsa indispensabile, e che si lega al potenziamento degli uffici dove, nonostante la carenza di personale a seguito di pensionamenti, non ci è possibile una sostituzione. Ringraziamo tutti i dirigenti e dipendenti che si sono spesi in questo percorso e per gli altri lavoratori, gli Asu, anch’essi risorsa indispensabile per il Comune, non appena la Regione prevederà il percorso di stabilizzazione -concludono il sindaco Nicola Rizzo e l’assessore al Personale Giuseppe Cruciata- seguiremo le procedure per l’inquadramento a tempo indeterminato». La spesa annuale prevista per le retribuzioni dei lavoratori, oneri compresi, è di circa 1.842.406,22 euro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X