stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura A Partanna la biblioteca comunale è online: la prima nel Trapanese
IL PORTALE

A Partanna la biblioteca comunale è online: la prima nel Trapanese

C'è anche un «incunabolo» del 1492 tra i quasi 18 mila volumi della biblioteca del Comune di Partanna, la prima, e finora unica, on line della provincia di Trapani. La raccolta di volumi, giornali e audio aderisce a MediaLibraryOnLine (Mlol), la prima rete italiana di biblioteche pubbliche per il prestito digitale, accessibile 24 ore al giorno, 7 giorni su 7.

«Attraverso il portale - spiega una nota del Comune di Partanna - si possono prendere in prestito gli ebook dei maggiori editori italiani, consultare migliaia di giornali provenienti da tutto il mondo, ascoltare musica e audiolibri in streaming e download e accedere a centinaia di migliaia di altre risorse digitali, richiedendo, per l’accesso, le credenziali alla biblioteca. Mlol offre l’accesso gratuito da remoto ad audiolibri, risorse open reperibili in rete e altro ancora».

Ricevuti username e password, è sufficiente disporre di una connessione internet per accedere al sito e iniziare a consultare le risorse disponibili, da qualsiasi luogo e da qualunque dispositivo. Se si è già iscritti alla Biblioteca comunale di Partanna, occorre contattare il personale della biblioteca per farsi autenticare. Se non si è iscritti, si possono ottenere le credenziali di accesso alla piattaforma Mlol e contestualmente al portale della Rete bibliotecaria BiblioTP recandosi in biblioteca. Il servizio è gratuito ed è al momento riservato agli utenti della Biblioteca comunale «Francesco Saladino», che ha sede nell’ex Monastero delle Benedettine (bibliotecapartanna@tiscali.it).

«La cultura, che non si ferma - dice il sindaco di Partanna, Nicolò Catania - adesso viaggia anche online. Se le biblioteche sono rimaste chiuse per l'emergenza sanitaria, quest’iniziativa, che rimarrà nel tempo, ha lo scopo di funzionare a pieno regime e registrare un incremento di utenti, di prestiti e di risorse fruite. La nostra biblioteca comunale, intitolata allo storico cittadino Francesco Saladino, e al piccolo Baldo Aiello, per la sezione dell’infanzia e dell’adolescenza, conta 17.969 volumi, tutti inventariati e catalogati, e tra i vari volumi custodisce anche un incunabolo del 1492, uno dei primi libri successivi alla stampa di Gutenberg. La fruizione collettiva è per noi un servizio fondamentale». Ecco il link della biblioteca online: https://partanna.medialibrary.it/home/index.aspx .

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X