stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura Settimana Santa, i misteri di Trapani incontrano lo "Stabat Mater": l'evento in onda su Tgs
IL RITO

Settimana Santa, i misteri di Trapani incontrano lo "Stabat Mater": l'evento in onda su Tgs

di

Inizia oggi a Trapani il conto alla rovescia verso la Processione dei Misteri, che non ci sarà. Ad avviarlo, sono la
Madre Pietà dei Massari e la Madre Pietà del Popolo. Infatti nell’attesa del venerdì santo 2021, il martedì e il mercoledì santo, cioè ieri e oggi, sono i giorni dedicati alla Madonne di Pietà. Ieri i rappresentanti del ceto dei massari si sono riuniti in preghiera alle 16 e poiché tutti i riti della Settimana Santa sono stati celebrati con presenze contingentate per il contrasto al Corona Virus, che impedirà la Processione, è stata offerta la possibilità di partecipare sui social, sulla pagina Facebook dell’Unione Maestranze e sul canale Youtube della Diocesi di Trapani.

E intanto, la chiesa delle Anime Sante del Purgatorio resta aperta ai visitatori fino alle 21.30, tranne durante i momenti di preghiera che si tengono a porte chiuse. Per soddisfare il desiderio delle donne che per tradizione vegliavano nella notte del martedì santo, l’immagine della Madre Pietà dei Massari, il rettore della chiesa don Alberto Genovese ha organizzato il rosario meditato. Oggi, le cerimonie delle Madonne entrano nel vivo ed è la volta della Madre Pietà del Popolo, icona mariana della Vergine dei dolori, che era portata in processione nel pomeriggio del mercoledì santo a partire dalle 14.30, nello stesso orario, quando le porte della chiesa si sarebbero aperte per dare il via alla processione, si terrà la recita del rosario.

Subito dopo, i rappresentanti del ceto dei massari e del ceto dei fruttivendoli, daranno vita al simbolico “scambio del cero” segno di amicizia che si tiene dalla fine del 1800 e che è simbolo di rappacificazione dopo una leggendaria contestazione tra i due ceti, anche questo momento sarà trasmesso in diretta televisiva da Telesud Trapani e da Maria Vision Italia e sarà ancora possibile seguirlo sulle pagine Facebook dell’Unione Maestranze e della Diocesi di Trapani. Da oggi, prende vita pure un altro evento che si potrà seguire sul web: si tratta dello “Stabat Mater”di Giovanni Battista Pergolesi, che incontrerà sulla scena giovedì e venerdì santo, i Misteri di Trapani, nella sua rivisitazione in streaming come opera da camera, dal titolo “La tradizione dei Misteri sulle note dello Stabat Mater”, con la Regia di Renato Bonajuto.

Il binomio Pergolesi-Processione dei Misteri ha radici storiche, perché, come spiega l’architetto Roberto Manuguerra, studioso della Processione dei Misteri, prima dello sviluppo delle bande musicali nella Processione, nell’800, i Misteri, erano portati in spalla privi dei cavalletti attuali ed entravano nelle chiese, proprio al suono dello “Stabat Mater”. L’evento è organizzato dall’Ente Luglio, il Comune, la Diocesi e l’Unione Maestranze, sarà trasmesso in rete in anteprima, a pagamento (biglietto 6 euro), giovedì 1 aprile alle 20.30 sulla piattaforma On Theatre e venerdì santo, 2 aprile, dalle 20.30 gratuitamente sul canale YouTube del Luglio Musicale e condiviso sulla pagina Facebook comunale, “Trapani capitale delle culture euro mediterranee” e in quelle del Conservatorio Antonio Scontrino e dell’Unione Maestranze.

Lo spettacolo sarà in onda venerdì 2, alle 22, su Tgs (canale 15 del digitale terrestre) e in streaming anche su www.Gds.i t oltre che sulle pagine Facebook: Giornale di Sicilia, Tgs, e Salvo La Rosa Official e sabato 3 alle 19, in replica, su Tgs. Su Tele Sud (canale 118), venerdì alle 21 e alle 23. Sulle Madri Pietà e sui Sacri Gruppi, è possibile visionare sul sito www.trapaninostra.it , la pubblicazione: «Oltre ai Misteri: dipinti e sculture per i riti della settimana santa» della storica dell’arte, Lina Novara, presidente dell’associazione, Amici del Museo Pepoli.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X